UP Umana Persone | “La riforma del Terzo settore. Novità, problemi e percorsi di attuazione”. Al via la II edizione
18036
single,single-post,postid-18036,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

“La riforma del Terzo settore. Novità, problemi e percorsi di attuazione”. Al via la II edizione

lavagna

10 Ott “La riforma del Terzo settore. Novità, problemi e percorsi di attuazione”. Al via la II edizione

C’è tempo fino al 29 ottobre per iscriversi alla seconda edizione del Corso di Alta formazione “La riforma del Terzo settore. Novità, problemi e percorsi di attuazione. II edizione” che si svolgerà dal 10 novembre  2018 al 7 aprile 2019 alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Il corso (64 ore di formazione, 4 CFU) è rivolto a volontari appartenenti ad associazioni aderenti a Cesvot, dirigenti ed operatori di enti del Terzo settore, professionisti, funzionari pubblici, laureandi, laureati e dottorandi, ricercatori. La seconda edizione ha come obiettivo informare sulle novità della riforma e “formare” un gruppo di operatori ed esperti in grado di maturare un giudizio e di interloquire con le istituzioni per influenzare i processi decisionali. La riforma, infatti, tocca quasi ogni ambito del cosiddetto diritto del Terzo settore (diritto civile, diritto amministrativo, diritto del lavoro, diritto commerciale, diritto tributario) e la sua attuazione ed applicazione sta rivelandosi assai complessa. Il corso mira ad offrire conoscenze e competenze necessarie per gestire la fase transitoria e la fase a regime della riforma.

Sono previste lezioni frontali al termine delle quali il dibattito e la partecipazione dei corsisti saranno costantemente stimolati anche mediante riferimento a casi pratici derivanti dagli apporti giurisprudenziali, dalle dirette esperienze dei corsisti e dalla partecipazione alle lezioni di docenti di riconosciuta competenza.

Al termine del Corso a coloro che avranno seguito almeno l’80% dell’intero percorso formativo, avranno superato la prova di verifica finale e saranno in regola con il pagamento della quota di iscrizione sarà rilasciato un attestato di partecipazione con l’indicazione dei Crediti Formativi Universitari acquisiti.

Il corso è in accreditamento presso l’Ordine degli avvocati e l’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili.