UP Umana Persone | La formazione aziendale gestita da Pegaso per le coop di UP: tutti i dati
18119
single,single-post,postid-18119,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-7.6.2,wpb-js-composer js-comp-ver-4.7.4,vc_responsive

La formazione aziendale gestita da Pegaso per le coop di UP: tutti i dati

26 Nov La formazione aziendale gestita da Pegaso per le coop di UP: tutti i dati

Nel biennio 2017/2018 il Consorzio Pegaso Network ha gestito per le cooperative aderenti alla rete UP Umana Persone (Uscita di Sicurezza, Nuovo Futuro, Pane e Rose, Di Vittorio, Coop 21, Minerva e Zelig) ben 28.724 ore di formazione, per un totale di 2.108 soggetti che ne hanno usufruito, con una media di 13,6 ore per lavoratore.

I percorsi formativi hanno riguardato 4 macroaree.
L’Area che ha fatto registrare il maggiore impegno formativo in termini di ore usufruite è quella relativa alla Formazione Obbligatoria (che include Sicurezza, servizio antincendio e primo soccorso, formazione alimentaristi): sono state 12.258 le ore di formazione effettuate, corrispondenti al 42,7% del monte ore totale. La Formazione tecnico professionale, relativa cioè alla gestione operativa dei servizi, ha toccato quota 10.384 ore, corrispondenti al 36,2% del monte ore totale.

Sono state 3.094 le ore di formazione erogate nell’ambito della Formazione per lo sviluppo personale (comunicazione, lavoro di gruppo, coaching, supervisione e prevenzione burn out), corrispondenti al 10,8% del monte ore totale e 2.988 nell’ambito della Formazione manageriale e ottimizzazione dei processi (compresa la definizione di sistemi gestionali qualità, privacy, modelli organizzativi 231), pari al 10,4% del totale.

Le ore di formazione sono state finanziate con risorse dei fondi professionali, risorse Legacoop per la formazione cogente, risorse interne per un valore complessivo di 320.360 euro.

I dati proposti confermano l’attenzione dedicata dalle cooperative di UmanaPersone alla formazione dei lavoratori e lavoratrici – commenta Cristina Atzeni, Consorzio Pegaso Network La percentuale maggiore di ore è dedicata alla formazione imposta da vincoli di tipo normativo, confermando il trend generale. Notiamo però che aggregando i dati delle altre tre macroaree arriviamo al 57,3 per cento del monte ore totale. Il dato è indicativo dello sforzo considerevole delle cooperative nell’assegnare tempo e risorse ai momenti formativi volti all’acquisizione e consolidamento di competenze strategiche, al miglioramento organizzativo e alla sempre maggiore qualità dei servizi offerti. Aumenta anche la formazione dedicata a garantire il benessere generale dei lavoratori e delle lavoratrici dentro la cooperativa per quanto riguarda la gestione del ruolo, le dinamiche interpersonali e la capacità di conseguire risultati in gruppo.

Allo stesso tempo “considerato il valore percentuale più basso conseguito dalla macroarea manageriale – conclude Atzeni –  si auspica una propensione crescente all’attuazione di attività formative centrate sull’ottimizzazione dei sistemi di governance, sulla qualità dell’azione imprenditoriale e  sui temi dell’innovazione in senso ampio. Tematiche strettamente connesse con la capacità della cooperativa di consolidare la propria posizione nel settore di riferimento, di sostenere processi di cambiamento e di garantire i propri livelli di occupabilità anche nei momenti più critici”.